Premi INAIL: invariati i minimali di retribuzione 2017

L’INAIL, con la circolare n. 17 del 18 aprile 2017, ha comunicato i limiti minimi di retribuzione giornaliera per il calcolo dei premi assicurativi per il 2017.

L’INAIL fa presente che, considerato che nell’anno 2016 la variazione percentuale degli indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati accertata dall’Istat è risultata pari a – 0,1%, i limiti minimi di retribuzione giornaliera per la generalità dei lavoratori dipendenti da valere per l’anno 2017 rimangono invariati rispetto a quelli dell’anno 2016.

Il minimale di retribuzione giornaliera per la generalità dei lavoratori è pari ad euro 47,68, mentre quello mensile è pari ad euro 1.239,68 (nell’ipotesi di 26 giorni lavorativi mensili).

Il provvedimento specifica anche le retribuzioni effettive escluse dall’adeguamento al minimale giornaliero, le retribuzioni convenzionali e la retribuzione di ragguaglio.

Per i lavoratori parasubordinati, il minimo ed il massimo mensile sono fissati, con decorrenza 1° luglio 2016, in euro 1.349,60 e 2.506,40.

Vengono, inoltre, specificate le retribuzioni di riferimento per le prestazioni occasionali c.d. mini co.co.co. (minimale giornaliero euro 53,98 – massimale giornaliero 100,26), per gli sportivi professionisti dipendenti (minimo e massimo annuale, rispettivamente, di euro 16.195,20 e 30.076,80), nonché i premi speciali unitari.

Tra questi ultimi, si segnala che per i titolari artigiani, soci artigiani, familiari coadiuvanti del titolare artigiano e associati a imprenditore artigiano, la retribuzione minima annuale è fissata in misura pari ad euro 14.304,00 (euro 47,68 giornalieri x 300).

Per gli stessi, quindi, i premi minimi annuali a persona sono:

  • 81,00 per classe di rischio 1;
  • 169,10 per classe di rischio 2;
  • 332,30 per classe di rischio 3;
  • 519,60 per classe di rischio 4;
  • 728,70 per classe di rischio 5;
  • 936,10 per classe di rischio 6;
  • 1.150,10 per classe di rischio 7;
  • 1.264,50 per classe di rischio 8;
  • 1.737,20 per classe di rischio 9.

Circolare INAIL N.17 del 18/04/2017