Studi professionali, siglata l’intesa per il fondo di solidarietà

Nasce una nuova rete di protezione sociale per garantire l’occupazione negli studi professionali. Il 3 ottobre 2017 a Roma è stato infatti raggiunto l’accordo tra Confprofessioni e le organizzazioni sindacali del settore, Filcams, Fisascat e Uiltucs, per l’istituzione del Fondo di Solidarietà per il settore delle attività professionali.
Il nuovo Fondo di solidarietà, come prevede il Dlgs 148/2015, ha lo scopo di assicurare ai lavoratori una tutela in costanza di rapporto di lavoro nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa. Nella fase di avvio, il Fondo coprirà gli studi professionali che occupano mediamente più di tre dipendenti.