Taggati ‘COLF’

Assindatcolf: nessun obbligo di comunicazione per infortuni di un giorno per colf e badanti

Assindatcolf: nessun obbligo di comunicazione per infortuni di un giorno per colf e badanti

“Nessun obbligo per i datori di lavoro domestico di comunicare all’Inail gli infortuni di lavoro lievi, ovvero quelli che comportino un’assenza di almeno 1 giorno (ad esclusione di quello in cui avviene l’evento), anche quando si tratta di prestazioni occasionali”. È quanto comunica Assindatcolf, Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico, componente Fidaldo e aderente Confedilizia.

Dal 12 ottobre infatti, – spiega…

Taggato con:     

Imminente l’appuntamento in cassa per chiudere i conti con il Tfr 2016

Imminente l’appuntamento in cassa per chiudere i conti con il Tfr 2016

 

Scade domani il tempo a disposizione dei datori di lavoro tenuti a effettuare il versamento dell’imposta sostitutiva, al netto dell’acconto di dicembre, utilizzando il modello F24.

Secondo e ultimo appuntamento per il pagamento dell’imposta sostitutiva sulle rivalutazioni dei fondi per il trattamento di fine rapporto maturate dai dipendenti nello scorso anno. L’ultimo giorno utile per il saldo è giovedì 16 febbraio. Il termine…

Taggato con:               

Contributi Inps e di Assistenza Contrattuale Anno 2017

Contributi Inps e di Assistenza Contrattuale  Anno 2017

Assindatcolf (Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico), sul proprio portale internet, ha pubblicato le tabelle riepilogative che indicano le aliquote contributive di lavoro domestico che i datori  dovranno utilizzare per effettuare i versamenti all’INPS in favore delle colf, delle badanti e delle baby sitter, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a termine per la’anno 2017

Rapporti di lavoro…

Acconto TFR “bussa” il 16 dicembre

Acconto TFR  “bussa” il 16 dicembre

Entro il prossimo 16 dicembre i datori di lavoro sostituti d’imposta devono versare l’acconto dell’imposta sostitutiva dovuta sulle rivalutazioni del TFR dei dipendenti.

La prima tranche dell’imposta totale, pari al 90%, va versata tramite F24 con il codice tributo 1712. È possibile sfruttare in compensazione eventuali crediti per altre tasse e contributi

La tassazione è ridotta in quanto sostitutiva dell’ordinaria Irpef ed è…

Taggato con:             

Il Tfr chiude i conti del 2015. La sostitutiva chiama per il saldo

Il Tfr chiude i conti del 2015. La sostitutiva chiama per il saldo
Scadenza in calendario anche per chi, costituitosi nel 2014, ha scelto di sorvolare l’acconto e di versare l’imposta in un’unica soluzione. Per il versamento, fornirsi di F24

I datori di lavoro hanno tempo fino a martedì 16 febbraio per versare il saldo dell’imposta sostitutiva dell’Irpef relativa alle rivalutazioni dei fondi per il trattamento di fine rapporto maturate, nello scorso anno, dai loro…

Taggato con:               

Sostitutiva sui rendimenti del Tfr: l’acconto “bussa” il 16 dicembre

Sostitutiva sui rendimenti del Tfr: l’acconto “bussa” il 16 dicembre
La prima tranche dell’imposta totale, pari al 90%, va versata tramite F24 con il codice tributo 1712. È possibile sfruttare in compensazione eventuali crediti per altre tasse e contributi

 

Chiamata in cassa per i datori di lavoro il prossimo 16 dicembre. In qualità di sostituti d’imposta, sono tenuti a versare l’acconto sui rendimenti del trattamento di fine rapporto dei propri dipendenti…
Taggato con:                 

Assistenza fiscale 730/2014: il quadro delle principali novità

Assistenza fiscale 730/2014: il quadro delle principali novità

In un documento di prassi le risposte ai quesiti posti nei giorni scorsi da Caf, sostituti d’imposta e professionisti abilitati rispetto alle recenti modifiche normative.

Più ampia la platea dei contribuenti ammessi al modello semplificato, utilizzo dei crediti per compensare altre imposte, controlli preventivi sui rimborsi sopra i 4mila euro, modalità di conservazione dei documenti. Su questi temi, in particolare, si sofferma la 
Taggato con:         

Colf e badanti: aggiornati i minimi retributivi 2014

Colf e badanti: aggiornati i minimi retributivi 2014

Lo stipendio minimo è la più bassa paga oraria, giornaliera o mensile che un datore di lavoro ti possa pagare per legge.  In nessun caso il tuo stipendio potrà essere inferiore ai minimi stabiliti per l’anno in corso dai Contratti collettivi nazionali di lavoro per il settore domestico, tenendo conto del tuo livello di inquadramento.

Le retribuzioni minime di colf e badanti vengono aggiornate annualmente, in…

Taggato con:         

Rinnovato il CCNL per il lavoro domestico

Rinnovato il CCNL per il lavoro domestico

Filcams, Fisascat, UILTuCS e Federcolf hanno siglato il 9 aprile 2013 l’intesa per il rinnovo del CCNL lavoro domestico con le associazioni Datoriali Fidaldo e Domina. L’accordo, frutto di due anni di trattative, prevede aumenti salariali a decorrere dal 1 gennaio 2014 e nuove tutele per le lavoratrici madri.

Siglata l’intesa per il rinnovo del Contratto Nazionale del lavoro domestico che, dal 1° gennaio 2014, permettera’ il recupero del potere…

Taggato con:     

Lavoro Domestico: firmato l’adeguamento economico dei minimi retributivi per i collaboratori domestici 2013.

Lavoro Domestico: firmato l’adeguamento economico dei minimi retributivi per i collaboratori domestici 2013.

Riunita, il 7/2/2013, presso il Ministero del, Lavoro e delle Politiche Sociali, la Commissione Nazionale prevista dall’art. 43 CCNL lavoro domestico del 16/2/2007, la FIDALDO, la DOMINA, la FEDERCOLF, la FILCAMS-CGIL, la FISASCAT-CISL e la UILTUCS-UIL, per determinare i nuovi minimi retributivi derivanti dalla variazione del costo della vita (art. 36 CCNL lavoro domestico 16/2/2007).

La citata Commissione ha aggiornato, con decorrenza 1/1/2013, le tabelle A, B, C, D ed…

Taggato con: